Aspettativa Di Un Diritto

L'aspettativa, in diritto, indica una posizione di attesa di un effetto acquisitivo incerto. Si pensi ad esempio all'aspettativa di cui è titolare l'acquirente di un bene in virtù di un contratto sottoposto a condizione sospensiva non ancora verificatasi. In tal caso il titolare dell'aspettativa è destinatario dell'effetto sperato (l'acquisto della proprietà del bene) ma non ha una pretesa. diritto In diritto civile, in generale la possibilità astratta di acquistare un diritto in base a circostanze che devono ancora maturarsi. Ne esistono due tipi: l’aspettativa di fatto, stato psicologico meramente soggettivo che non si fonda su alcuna norma giuridica e che pertanto non riceve protezione alcuna dall’ordinamento; l’aspettativa legittima, situazione giuridica soggettiva.

· Aspettativa dal lavoro: normativa di riferimento. L’aspettativa dal lavoro è prevista dalla Legge 8 marzo 2000, n. 53, recante “Disposizioni per il sostegno della maternità e della paternità, per il diritto alla cura e alla formazione e per il coordinamento dei tempi delle città”, e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 60 del 13 marzo 2000. L'aspettativa consiste nella situazione preliminare di interesse facente capo ad un soggetto, in attesa e nella previsione dell'insorgenza di una situazione giuridica soggettiva corrispondente ad un diritto soggettivo perfetto nota1.

L'ordinamento assume in considerazione tale situazione, tutelandola in via provvisoria e strumentale per il tramite di alcune norme specifiche (cfr.

artt. 1356. Aspettativa dal lavoro: cosa significa. Nel nostro ordinamento la legge – così come la contrattazione collettiva – prevedono che il lavoratore subordinato, nel settore pubblico e in quello privato, possa richiedere al proprio datore di lavoro di usufruire di periodi di permesso e di aspettativa dal lavoro, durante i quali per un determinato periodo di tempo non sarà tenuto a recarsi a. Aspettativa per lutto o infermità di un familiare: in questo caso, la lavoratrice o il lavoratore hanno diritto a un permesso retribuito di tre giorni lavorativi all'anno in caso di decesso o di documentata grave infermità del coniuge o di un parente entro il secondo grado. Lo stesso diritto si applica al convivente, purché la convivenza. L'aspettativa è un istituto di carattere generale non definito dall'ordinamento, che si limita a disciplinarne gli effetti, ovvero la sospensione della prestazione lavorativa con diritto alla. di Redazione - L'aspettativa è un periodo di astensione dal lavoro previsto dalla legge e dai contratti collettivi nazionali. Vediamo, insieme, cos'è, come è regolamentata, chi può richiederla. L’aspettativa da lavoro retribuita è un diritto contemplato dalla giurisprudenza del lavoro sia per dipendenti pubblici che privati e non deve essere confuso con il periodo di comporto. Essa consiste in un congedo straordinario generalmente retribuito che viene riconosciuto al lavoratore in determinate circostanze.

Per questo motivo si parla di aspettativa lavorativa quando si verifica un. Ci sono dei casi in cui hai diritto all’aspettativa dal lavoro mantenendo sia il posto sia la retribuzione mensile. I motivi per poter usufruire di questo tipo di congedo sono: assistenza di un familiare con handicap; volontariato; dottorato di ricerca.