Norme Riapertura Ristoranti Emilia Romagna

L'Emilia Romagna è la prima regione ad aver varato le misure definitive per la riapertura dei ristoranti il 18 maggio. Ecco cosa ha approvato la Giunta Ristorazione riaperture Varate le linee guida per riapertura ristoranti, bar, pizzerie L'Emilia Romagna vara il protocollo per prima Via libera al protocollo dal tavolo regionale che ha riunito l Bologna 13 maggio 2020 – Bar e ristoranti, la riapertura è servita in Emilia Romagna.Dal menù spariscono assembramenti e buffet. Dopo quelle stabilite per stabilimenti balneari, alberghi e. Per quanto riguarda l’Emilia Romagna, questo vuol dire riapertura, da lunedì 18 maggio, di negozi, bar, ristoranti, parrucchieri, estetisti, tatuatori, spiagge, sempre rispettando norme di. Un documento innovativo, oseremo dire rivoluzionario, quello varato dalla Regione Emilia-Romagna per l’apertura prevista il 18 maggio. Resta invariato il comparto asporto e domicilio, ma bar e ristoranti riapriranno con norme molto meno restrittive rispetto a quanto In periodo di emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, anche le imprese dell'Emilia-Romagna, come in tutta Italia, devono rispettare le disposizioni in vigore per contenere i contagi. Alcune attività sono state sospese, altre hanno subito limitazioni e sono tenute ad attivare procedure specifiche a tutela dei lavoratori (consulta il vademecum della Regione per i luoghi di. Il Decreto legge n. 33 del 16 maggio 2020 (pdf, 108.38 KB)e il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 hanno aggiornato le misure di contenimento del Coronavirus in vigore in tutto il Paese. In Emilia-Romagna le misure sono integrate dall' ordinanza del presidente della Giunta n. 82 del 17 maggio 2020 (pdf, 3.

3 MB), n.

84 del 21 maggio 2020 (pdf, 2.

18 MB) e n. Lo chiamano “protocollo innovativo”, quello che in Emilia Romagna porterà alla riapertura di bar e ristoranti a partire dal 18 maggio. Ecco le regole. Arriva dall'Emilia Romagna un regolamento per la riapertura dei ristoranti: niente più distanza di 2 metri tra i tavoli, niente più obbligo di mascherina o di guanti e potrebbe essere questo un modello per tutte le altre regioni qualora non fosse impugnato dal governo. Dopo stabilimenti balneari, alberghi e altre strutture ricettive, sono pronte le linee guida, omogenee su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna, per contrastare la diffusione dell’epidemia da Covid-19 in vista della riapertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e delle attività di asporto e consumo sul posto.