Perchè Sono Nate Le Regioni A Statuto Speciale

Le regioni a statuto speciale, che sono previste dall’articolo 116 della Costituzione, non vennero decise tutte insieme e sono nate con motivazioni parzialmente diverse.

La parziale autonomia. · Le regioni italiane sono nate con la Costituzione Italiana, che entrò in vigore il 1° gennaio 1948; come è noto, però, le regioni non entrarono in funzione subito: fino al 1970 non venne eletto alcun consiglio regionale, tranne quelli delle Regioni a Statuto Speciale. Le Regioni italiane a Statuto Speciale, che sono previste dall’articolo. Le regioni a statuto speciale sono nate per motivi diversi. L’autonomia parziale della Sicilia, ad esempio. Venne confermata nel 1946 con decreto firmato dal Luogotenente del Regno d’Italia.

Regioni a statuto speciale. Le Regioni a statuto speciale sono: Regione Siciliana, regio decreto n.

455 del 15 maggio 1946, convertito nella legge costituzionale n.2 del 26 febbraio 1948; Regione autonoma della Sardegna, legge cost.

n.3 del 26 febbraio 1948; Regione autonoma Valle d'Aosta, legge cost. n.4 del 26 febbraio 1948 Ricapitolando, le cinque Regioni a statuto speciale hanno da sempre goduto di notevole autonomia finanziaria. Tale autonomia deriva dal fatto che le Regioni e Province hanno la possibilità di istituire con leggi proprie dei tributi propri, cosa che le Regioni ordinarie hanno ottenuto solo nel 2001, dopo la Se è vero che le regioni a statuto ordinario furono istituite soltanto nel 1970, quelle a statuto speciale sono nate entro un ventennio dal dopoguerra.Una regione a statuto speciale gode di. Vi sono anche regioni con poteri più ampi dette "a statuto speciale", esse lo possono essere per motivi storici (a causa della presenza di consistenti minoranze linguistiche) e sono: la Valle d'Aosta, il Friuli-Venezia Giulia, il Trentino Alto Adige oppure per situazioni derivanti dall'insularità e sono Le regioni a statuto speciale godono di autonomia legislativa, detta anche potestà, che può essere di tre tipi: – la potestà esclusiva, che è la più caratteristica; – la potestà legislativa concorrente, che incontra gli stessi limiti delle Regioni ordinarie, ma si differenzia da esse per le materie elencate; – potestà integrativa e attuativa, grazie alla quale le Regioni a statuto. Le regioni, secondo quanto indicato dall'art. 131, sono venti. Cinque di queste sono dotate di uno statuto speciale di autonomia e una di queste (il Trentino-Alto Adige), è costituita dalle uniche due province autonome, dotate cioè di poteri legislativi analoghi a quelli delle regioni a statuto speciale, dell'ordinamento italiano (Trento e. Infatti soltanto nel giugno 1970 si tennero le prime elezioni per i nuovi consigli regionali delle 15 regioni a statuto ordinario(4 regioni a statuto speciale erano state già istituite nel 1945-1948 e il